Da Bukit Lawang a Banda Aceh .. riflessioni sull’ecologia del Pianeta

La tappa successiva Bukit Lawang, dopo avere ampiamente goduto della bellezza selvaggia di questo angolo sopravvissuto alla devastazione forestale, fu pianificata nel lungo trasferimento verso Banda Aceh, città capoluogo della provincia settentrionale di Aceh, luogo dal quale partono i traghetti per l’isola di Pulau Weh.

Il trasferimento via terra è davvero lungo: da Bukit Lawang un primo bus pubblico, una sorta di vecchio van, ci ha condotto a Binjai, città/snodo posta strategicamente tra il nord, verso appunto Aceh, Medan o il sud verso il lago Toba o Berastagi, la zona dei vulcani ancora attivi nel nord dell’isola di Sumatra.

DSC_3457
Isabel se la gode sul tuk tuk

Il tragitto verso Binjai ha avuto la durata di tre ore, tra scossoni per le strade fatiscenti, traffico, pick-up di persone locali.

Continua a leggere Da Bukit Lawang a Banda Aceh .. riflessioni sull’ecologia del Pianeta

Annunci

Gli oranghi di Bukit Lawang

La nostra voglia di natura culminerà con il trekking nella jungla di Bukit Lawang, piccolo villaggio sorto a ridosso dell’importante Gunung LeuserNational Park, patrimonio UNESCO per la presenza di una delle ultime popolazioni selvatiche del Pongo abelli, l’orangutan di Sumatra, decimato nelle sue aree dall’incremento folle delle coltivazioni di palma da olio e di alberi del caucciù, produzioni indonesiane responsabili da una parte della fioritura economica dell’arcipelago, dall’altra, i contrasti del nostro stupido progresso, della deforestazione della jungla primaria dell’isola Sumatera, Sumatra.

Continua a leggere Gli oranghi di Bukit Lawang

Passeggiando in bicicletta e fotografando sulle strade della Cambogia di Kampong Bay

“Ciao, sono Isabel, la figlia di Valentina e Nicola e dopo 4 anni dei loro post, anche io voglio dire la mia sulle pagine di questo blog.

Tra le varie lezioni home-schooling che ogni giorno mi aiutano nella mia formazione scolastica, anche la fotografia e la post-produzione ora appartengono al mio percorso formativo.

Continua a leggere Passeggiando in bicicletta e fotografando sulle strade della Cambogia di Kampong Bay

Ultima tappa del tour ‘All around Cambodia’: Kratie e i delfini dell’Irawaddy

Quasi estinti ma ancora presenti, sfuggenti come spettri fluviali, poco visibili ma ci sono: nel cuore cambogiano, leggermente a nord-est rispetto alla capitale Phnom Penh, Kratie è una piccola cittadina rurale adagiata sulle sponde del Mekong.

In quest’area il grande fiume, all’incirca a sedici chilometri dal centro cittadino, si espande e allaga un ampio tratto  di campagne, un’area di deflusso delle acqua in questa stagione abbondanti dovute alle copiose piogge.

Continua a leggere Ultima tappa del tour ‘All around Cambodia’: Kratie e i delfini dell’Irawaddy

In viaggio da Phnom Penh a Siem Reap

Tredici lunghe ore di viaggio per raggiungere la città celebre per il complesso templare di Angkor Wat.

Tredici ore prima all’interno di un minuscolo van diretti da Kampot verso la capitale, Phnom Penh, una soste di due ore e il successivo viaggio di nove ore sul bus, attraversando in un’unica tappa buona parte del territorio cambogiano, nel cuore del Regno delle acque, affiancando il Mekong e l’immensa depressione del Tonle Sap.

Continua a leggere In viaggio da Phnom Penh a Siem Reap

Flying to Cambodia!!

Il viaggio, lo sapevamo, sarebbe stato particolarmente lungo, ma quell’appendice finale correndo all’interno del lungo terminal dell’aeroporto Suvarnabhumi di Bangkok, carichi di bagagli a mano, per non perdere la coincidenza da Bangkok a Phnom Penh, non ci voleva.

Quasi per miracolo, seguendo l’addetta Thai Airways incaricata di condurci correndo sui tacchi verso il gate, siamo riusciti, sudando e annaspando, ad acciuffare per i capelli il boarding del volo diretto a Phnom Penh, capitale della Cambogia nella quale ci siamo ritrovati poco più di un’ora dopo.

Continua a leggere Flying to Cambodia!!