Bukit Lawang, villaggio ventoso tra le montagne

Nel titolo la traduzione del nome di questo incantevole villaggio a  ridosso della jungla che determina il grande parco naturale Gunung Leuser.

Bukit = montagna, Lawang = villaggio ventoso.

Ciò deriva dal fatto che Bukit Lawang si trova in un canalone in cui scorre il fiume Bohorok, fiume a carattere torrentizio che scende dalle montagne adiacenti, costantemente alimentato dalle piogge equatoriali e dalle numerose cascate dei piccoli torrenti affluenti.

Il canalone in cui sorge il villaggio, per ovvi motivi, è ventoso, da lì il nome di questa comunità che vive del turismo assodato negli anni in cui i trekking alla ricerca degli ultimi oranghi di Sumatra ha incrementato le visite e la costruzione di resort di ogni tipo, eco-friendly, bellissimi bungalow integrati e armonizzati nella foresta adiacente, o semplici guest-house nel villaggio come la nostra, l’Ida.

Arriviamo a Bukit Lawang dopo ore di viaggio sul piccolo van privato che dal Lago Toba, transitando per Medan prima e Binjai poi, cittadina/snodo per le rotte verso il settentrione dell’isola di Sumatra, o verso altre destinazioni a sud come appunto il Lago Toba o Berastagi, la zona vulcanica di questa parte dell’isola.

Continua a leggere Bukit Lawang, villaggio ventoso tra le montagne

Annunci

Gli oranghi di Bukit Lawang

La nostra voglia di natura culminerà con il trekking nella jungla di Bukit Lawang, piccolo villaggio sorto a ridosso dell’importante Gunung LeuserNational Park, patrimonio UNESCO per la presenza di una delle ultime popolazioni selvatiche del Pongo abelli, l’orangutan di Sumatra, decimato nelle sue aree dall’incremento folle delle coltivazioni di palma da olio e di alberi del caucciù, produzioni indonesiane responsabili da una parte della fioritura economica dell’arcipelago, dall’altra, i contrasti del nostro stupido progresso, della deforestazione della jungla primaria dell’isola Sumatera, Sumatra.

Continua a leggere Gli oranghi di Bukit Lawang