Cambogia

Tra le antiche pietre di Angkor

Siem Reap non ci ha entusiasmato come città: ci è apparsa troppo piccina per la mole di turisti i quali, la sera, rientrando dai siti archeologici, intasano le caotiche vie di una Las Vegas tropicale nel Regno khmer.

Siamo passati per Siem Reap con un unico scopo: Angkor Wat e tutte le complesse rovine dell’antico regno khmer dei regnanti prima hindu poi buddhisti di un’antica epopea.

Il loro lascito è meraviglioso: Angkor con il suo celeberrimo Wat simbolo anche della bandiera della nazione, il fiabesco Bayon di Angkor Thom, Ta Keo, Ta Prohm, Barteay Kdei e tutte le altre rovine dell’immenso complesso ricco di natura, foresta, pietre, statue, incisioni, camminamenti tra le rovine o le ampie sale incise.

Ma la Natura è la sposa ideale di questo complesso, il più vasto sito religioso al mondo, più della Mecca, del Vaticano, più di tutto.

Mille Apsaras nelle incisioni, i volti immensi di roccia del bayon, il sole che cerca varchi tra la foresta, le vestigia di un induismo sia dedicato a Vishnu che a Lord Shiva, le gallerie con migliaia di incisioni raffiguranti il Ramayana o l’epica Bhagavd Gita nella sua battaglia più celebre, Kurukshetra, sono tra le bellezze più accattivanti del sito di Angkor.

Ore di cammino, sotto il sole, nell’umidità silvana, tra le rovine o scalando i templi sino alle sommità meritano una visita a Siem Reap.

DSC_0916DSC_0921DSC_0923DSC_0935DSC_0939DSC_0948DSC_0965DSC_0966DSC_0969DSC_0972DSC_0998DSC_0999DSC_1003DSC_1008DSC_1009DSC_1016DSC_1020DSC_1023DSC_1030DSC_1032DSC_1040DSC_1044DSC_1046DSC_1051DSC_1055DSC_1058DSC_1064DSC_1068DSC_1074DSC_1077

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...