Dal primo pomeriggio sino al tramonto sulla promenade di Kep

Attendendo i nostri passaporti con l’estensione di un anno del visto, inviati dall’agenzia di Kampot alla capitale Phnom Penh, abbiamo trascorso tre giorni nel relax totale della quieta cittadina costiera di Kep.

Continua a leggere Dal primo pomeriggio sino al tramonto sulla promenade di Kep

Annunci

L’incantevole Kep National Park

Il mattino la visita alla pagoda del Vipassana Dhura Buddhist Meditation Center, il pomeriggio invece di nuovo dedicato al trekking: ben nove chilometri all’interno della montagna e della foresta primaria del Kep National Park.

Continua a leggere L’incantevole Kep National Park

Una visita alla pagoda del Cambodia Vipassana Dhura Buddhist Meditation Center

Siamo in questi giorni a Kep, davvero splendida cittadina costiera del Golfo di Thailandia a pochi chilometri dal confine vietnamita, città di mare ma che sa regalarci bellissimi landscape di contrasto tra mare, le lussureggianti colline ricoperte da una foresta spesso primaria e fitta, piccoli macachi curiosi sulla spiaggia, in questa mattina calda ma non torrida, proprio tra le colline, una gita sia a piedi, poi in tuk-tuk, per visitare la pagoda del Cambodia Vipassana Dhura Buddhist Center.

Continua a leggere Una visita alla pagoda del Cambodia Vipassana Dhura Buddhist Meditation Center

I primi giorni a Kampot

Direttamente da Otres siamo, con un paio d’ore di bus, giunti nella bella Kampot dal clima mitigato dai monti Bokor, dal fiume, dai bei landscape aperti e dalla vita tranquilla a passeggio o nei locali per bere qualche birra e mangiare noodles o pizza, dipende dal posto e dalla voglia.

Continua a leggere I primi giorni a Kampot

Otres, la nostra permanenza in Cambogia inizia dal relax

Iniziò tutto con un taxi il 21 di giugno alle 5 di mattina, un treno per Roma Fiumicino, un aereo in ritardo di due ore e il conseguente rincorrere il tempo del boarding all’aeroporto di Bangkok, il volo per Phnom Penh, lo sbarco e i visti nella capitale cambogiana, un taxi e cinque ore di strada dalla capitale a Sihanoukville, in realtà otto chilometri ad est della grande città costiera cambogiana, Otres.

Abbiamo qui trascorso due settimane dedicate al relax, dopo il viaggio, ma soprattutto dopo le precedenti settimane alla partenza nel disagio e nello stress della vendita di tutti i nostri averi, del trasporto presso la mamma di Valentina del maggior numero di scatoloni nei quali abbiamo riposto alcune cose importanti della nostra vita, la quale ora è tutta contenuta dentro quattro trolley e due zaini, è tutta lì …

Continua a leggere Otres, la nostra permanenza in Cambogia inizia dal relax