La delicata Clitoria del Kerala

Si chiama Clitoria ternatea (in malayalam Shankupushpam oppure Shankhpushpi), il fiore ‘farfalla-pavone’ per il suo blue intenso, fiore ovviamente dedicato agli Dei che nel pavone hanno simbologie importanti, in primis Lord Krishna che della penna della coda dell’uccello si cinge il capo, così come Lord Murugan (chiamato anche Karttikeya, Skanda, Subrahmanya, Velan, Kumara nei suoi innumerevoli nomi) che di questo uccello ne ha fatto idoneo trasporto.

In Kerala, nelle puja malayali, ha invece il ruolo di fiore votato principalmente a Lord Ayyappan (Manikandan o Manikantan), una deità sincretista, fondamentale in Kerala, unione e deriva delle due correnti principali, Shivaita e Vaishnava.

6565355-butterfly-pea-flower
Una bordura di Clitoria

Delicata Clitoria … la potete scorgere passeggiando tra i campi, sulle bordure e nei giardini, solitamente nascosta da alte erbe tra le quali spunta mostrando la bellezza del suo fiore vulvaceo, femminile (da lì il nome scientifico Clitoria), blue intenso nonostante si siano creati ibridi e varietà bianche, violacee, rosse, la sua purezza silvana si manifesta nel blue puro.

Ha davvero i colori del pavone, ammiratene le forme complesse, la sua apparente immediatezza attrattiva è invece un complesso disegno che la Natura ci ha donato.

Oltre all’impiego sacro il fiore Shankhpushpi è da secoli impiegata nella medicina tradizionale ayurvedica: sciroppi estratti dai fiori di Clitoria sono somministrati in aiuto delle funzioni cerebrali e della memoria, ideale per chi studia, per chi anziano necessita di aiuti per combattere il logorio neurovegetativo, oppure, miscelata ad altre erbe, la si trova in capsule e sciroppi indicati dai medici keraliti per diversi scopi.

7265423934f23491ac9878.JPG
Ibridi di Clitoria per giardini

Al di là di ciò è un fiore comune e bellissimo: scorgerla sulle bordure è sempre l’inizio di un piccolo viaggio minimale tra le erbe e i fiori; più volte al di sotto delle Clitorie ho scorto ragnatele con ragni dorati al centro, mantidi, millepiedi giganti nascosti dal tenero cespuglio che la pianta crea, farfalle posate in riposo.

Così in questo piccolo fiore tropicale potrete incontrare un Universo religioso, naturalistico, contemplativo, espressione di bellezza e cultura.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...